Stemma del Comune di Montecchio Emilia
Comune di
Montecchio Emilia
 

PROGRAMMA REGIONALE ''NESSUN ALLOGGIO SFITTO''

Si prevede il ripristino di 2 alloggi sfitti di edilizia residenziale pubblica a Montecchio Emilia.

 
    In base alla delibera di G.R. 438/2009, il Comune di Montecchio Emilia risulta inserito nel programma regionale per n. 2 alloggi sfitti, siti rispettivamente in via de Gasperi n. 11 ed in Via Rovacchi n. 1.
Questo programma prevede, tramite l’ACER di Reggio Emilia, il ripristino di questi 2 alloggi di edilizia residenziale pubblica con finanziamento del 80% da parte della Regione Emilia Romagna e del 20% da parte del Comune.
    Il combinato disposto dall’art. 21 del  D.L. n. 159/2007 e dall’art. 1 della Legge 9/2007, che disciplina l’attuazione, insieme alla delibera regionale, di tale programma, prevede che sia fatta una specifica ricerca per i soggetti a cui destinare tali alloggi una volta terminate le operazioni di manutenzione. Questi soggetti devono avere in carico una procedura esecutiva di rilascio (sfratto) e devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
-         reddito complessivo famigliare inferiore ai 27.000 euro,
-         che siano o abbiano, nel proprio nucleo famigliare, persone ultrasessantacinquenni, malati terminali o portatori di handicap con invalidità superiore al 66%, purchè non siano in possesso di un’altra abitazione adeguata al nucleo famigliare nella regione di residenza.
 
    Considerato, tuttavia, che gli alloggi oggetto del finanziamento sono siti rispettivamente al 1° piano in via de Gasperi n. 11 e al 1° piano rialzato in via Rovacchi n. 1 e che entrambi gli immobili non hanno l’ascensore, si evince che tali alloggi non possono essere destinati alle categorie menzionate dall’art. 1 della L. 9/2007, in quanto le barriere architettoniche rappresentate dalle rampe di scale per l’accesso all’alloggio, costituiscono un impedimento oggettivo per tali soggetti.
    Si rende altresì noto che il Comune di Montecchio Emilia ha tuttora in vigore la graduatoria ERP dell’anno 2007, e quindi per l’assegnazione degli alloggi recuperati, considerata la natura degli alloggi nonché la natura dei soggetti, farà riferimento a tale graduatoria cercando di individuare soggetti che in qualche modo soddisfino i requisiti di cui all’art. 1 della L. 9/2007, a patto però che la loro condizione non impedisca l’accesso a tali alloggi.
 
Si allega il comunicato pubblicato all’Albo Pretorio.
 


Ultimo aggiornamento: 20/08/10