Stemma del Comune di Montecchio Emilia
Comune di
Montecchio Emilia
 

IL COMUNE PRONTO A DARE IL VIA ALLA NUOVA SCUOLA MEDIA

Nonostante la pesantissima situazione degli Enti Locali approvato il progetto di riqualificazione dell?area ex-Capolo.
L'opera verrà realizzata con un innovativo progetto di partenariato pubblico-privato.



Nonostante la situazione di enorme difficoltà in cui versano gli enti locali a causa della situazione economica, dei tagli ai trasferimenti statali e alla normativa sul patto di stabilità, il Comune di Montecchio Emilia ha approvato nello scorso luglio tutti gli atti necessari e il progetto per la realizzazione dell’intervento di riqualificazione dell’intera area dell’ex-Capolo.
L’Amministrazione pone infatti la realizzazione dell’opera come priorità assoluta, cercando di districarsi tra continue modifiche normative e tagli di risorse (3 manovre governative da luglio ad oggi), nel mezzo di una situazione di crisi dei mercati finanziari che colpisce l’Italia in misura maggiore rispetto agli altri paesi europei, in una fase di drammatica recessione che frena lo sviluppo dell’economia e gli investimenti e rende particolarmente critica la possibilità per i Comuni di porre in essere investimenti anche con la partecipazione dei privati.
L’intervento complessivo di riqualificazione, suddiviso in due stralci, prevede in particolare la realizzazione della nuova scuola secondaria inferiore (scuole medie).
Nel luglio scorso la Giunta e il Consiglio Comunale hanno approvato rispettivamente il progetto tecnico preliminare e i conseguenti atti necessari per essere pronti a dare l’avvio alle procedure per la realizzazione del primo stralcio funzionale relativo alla costruzione di 14 aule per la scuola secondaria inferiore.

“Questa decisione, sicuramente molto coraggiosa e che comporterà un rilevante impatto economico per i bilanci futuri del Comune –
ha dichiarato il Sindaco Paolo Colli – è stata assunta per dare seguito ad un importante impegno programmatico dell’Amministrazione finalizzato a soddisfare l’esigenza di dare nuovi spazi alle scuole dell’obbligo montecchiesi. Le nuove aule a disposizione delle scuole medie renderanno infatti disponibili al contempo nuovi spazi didattici anche per le scuole elementari.
La scelta progettuale, frutto di un percorso partecipato che ha visto il coinvolgimento delle istituzioni scolastiche e dei rappresentanti dei genitori, valorizza e potenzia così l’esistenza di un polo scolastico integrato, posto al centro della nostra città, dove trovano sede tutti i servizi educativi e scolastici, dall’Asilo Nido fino alle Scuole Medie.”

L’ubicazione e la strutturazione di questo polo scolastico favorisce inoltre un’integrazione con importanti strutture sportive, quale il Palazzetto dello Sport, e con spazi di aggregazione sociale e per il tempo libero, quale il Centro Sociale Marabù.
Il risultato è un grande polo centrale, con servizi integrati per l’educazione, lo sport e il tempo libero.
La volontà di giungere alla realizzazione dell’intervento si inserisce in un contesto che, in questi ultimi anni, ha registrato tagli sempre più consistenti alle risorse pubbliche per ridurre il debito dello Stato e i vincoli del patto di stabilità che hanno colpito in misura drammatica gli investimenti degli Enti locali (in particolare per i Comuni della Regione Emilia Romagna crollati del  crollati del 52% dal 2008 ad oggi).
Per poter realizzare questa importante opera pubblica l’Amministrazione ha quindi deciso di coinvolgere i soggetti privati sia per il finanziamento necessario sia per le competenze progettuali ed esecutive. Essendo però nel frattempo intervenuta una delle maggiori crisi finanziarie degli ultimi 80 anni, l’Amministrazione, tenendo conto di un quadro economico generale che purtroppo, da luglio ad oggi, ha visto l’Europa e l’Italia alle prese con una tempesta dei mercati che ha comportato pesanti riflessi sui tassi d’interesse e assenza di liquidità sui mercati, sta valutando ed approfondendo tutte le opzioni possibili cercando le forme più idonee per l’attuazione del progetto tutelando nel contempo l’interesse pubblico.
L’importo dei lavori stimato nel progetto preliminare prevede un costo complessivo per l’intero intervento di €. 4.900.000,00 di cui €. 2.480.000,00 per il primo stralcio che si andrà a realizzare in questa fase.


Ultimo aggiornamento: 03/01/12