Stemma del Comune di Montecchio Emilia
Comune di
Montecchio Emilia
 

AL VIA UN'ALTRA IMPORTANTE OPERAZIONE DI PARTNERSHIP PUBBLICO PRIVATO

Verrà rimossa la copertura in amianto del ex-supermercato Coop e realizzato un nuovo impianto fotovoltaico: si raggiunge così il 50% del fabbisogno energetico comunale.
L'intervento si inserisce nel progetto di riqualificazione complessiva dell'immobile con la creazione di nuovi spazi e laboratori per l'Istituto Superiore 'S. D'Arzo'.


Prende il via in questi giorni un’altra significativa operazione di partnership pubblico-privato promossa dal Comune di Montecchio Emilia che consentirà di conseguire due importanti obiettivi: la rimozione della copertura in amianto del ex supermercato Coop e la successiva realizzazione di un ulteriore impianto fotovoltaico per la produzione di energia pulita.
Le operazioni di partnership con privati, nelle diverse tipologie contrattuali, hanno già consentito, nei mesi scorsi, l’avvio e l’attuazione di altri importanti progetti quali la realizzazione di nuovi spazi per attività sportive sempre nei locali del ex Coop, la realizzazione dei campi fotovoltaici comunali di Strada S. Ilario e la riqualificazione del Centro Sportivo “Lino Notari”.
Con questa modalità il Comune di Montecchio Emilia continua quindi a realizzare importanti progetti di investimento e riqualificazione in un momento in cui, a causa dei continui tagli alle risorse pubbliche e ai vincoli imposti dal patto di stabilità, si rischierebbe una completa paralisi nei settori strategici di intervento.
Da sottolineare che anche in questo caso l’intera operazione, di un valore complessivo di quasi 300.000 Euro, non comporta nessun onere finanziario diretto sul bilancio comunale.
I costi dell’intervento saranno infatti sostenuti dalla ditta esecutrice che potrà gestire in concessione per 20 anni l’impianto fotovoltaico e finanziare quindi l’investimento iniziale tramite l’incentivo del GSE (Gestore Servizi Energetici) particolarmente vantaggioso proprio per gli interventi che prevedono prima la rimozione dell’amianto e poi l’istallazione dei pannelli.

L’impianto fotovoltaico che verrà realizzato avrà una potenza di 103.513 KWp (Kilowatt – picco) consentendo così, insieme agli altri impianti già realizzati, di coprire il 50,7% del fabbisogno energetico comunale attuale attraverso il ricorso a fonti di energia rinnovabili.
Notevoli saranno anche le ulteriori ricadute positive sull’ambiente: oltre alla rimozione dell’amianto, il nuovo impianto produrrà un risparmio di emissioni inquinanti in atmosfera pari a oltre 25 TEP (Tonnellate di Petrolio Equivalenti).

Questo intervento costituisce inoltre un altro importante passaggio per la realizzazione dell’obiettivo complessivo che il Comune intende realizzare, andando ben oltre le sue competenze specifiche, relativo all’utilizzo dei rimanenti spazi dell’immobile del ex Coop e che prevede la realizzazione di nuovi locali didattici e di laboratori per l’Istituto Superiore “S. D’Arzo”.
Anche in questo caso l’Amministrazione Comunale si sta muovendo attivamente per la ricerca di soggetti privati e imprese a livello dell’intera Val d’Enza che possano sostenere questo progetto, anche in considerazione del fatto che l’Istituto “S. D’Arzo” rappresenta una qualificata agenzia formativa proprio per il tessuto economico e produttivo dell’intero territorio.


Ultimo aggiornamento: 29/03/13