Stemma del Comune di Montecchio Emilia
Comune di
Montecchio Emilia
 

LA NUOVA SCUOLA DEL POLICENTRO E.S.T. DI MONTECCHIO EMILIA, CAPITOLO SECONDO

INAUGURATA LA NUOVA GRANDE AULA MAGNA E ULTERIORI NUOVE AULE
Dopo l'inaugurazione della grande struttura scolastica dell'estate 2016, è stato ora completato il piano terra con ulteriori spazi didattici. All'interno dell'Aula Magna posizionata un'opera donata dal Maestro Omar Galliani.
Il Sindaco Colli: "Continuiamo ad investire sul futuro delle nuove generazioni"



Sono stati inaugurati oggi i nuovi ulteriori spazi didattici del grande plesso di scuola dell’obbligo di Montecchio Emilia realizzato nel 2016.
Tantissimi cittadini hanno partecipato alla cerimonia festosa, iniziata sulle note del “Battagliero” (eseguito dal Maestro Eros Campanini e dal saxofonista Roberto Costoli con l’esibizione degli allievi della scuola di danza Giulio e Ivana di Traversetolo) storico brano musicale con cui si era chiusa la cerimonia inaugurale del 2016 in omaggio allo spirito combattivo dimostrato dall’Amministrazione Comunale e dalla comunità intera nel portare a termine l’importante opera.

Sono intervenute, oltre al Sindaco Paolo Colli e all’Amministrazione Comunale, le dirigenti dell’Istituto Comprensivo montecchiese e dell’Istituto Superiore “S. D’Arzo”, l’artista Omar Galliani che ha donato una sua opera originale alla nuova scuola e i rappresentanti della Protezione Civile della Val d’Enza accompagnati da “Civilino”.
Il Sindaco Paolo Colli ha ricordato nel suo intervento come la decisione di affrontare questo grande investimento, sostenuto esclusivamente dalle casse comunali, sia stata assunta e portata avanti negli anni più difficili per gli Enti Locali: anni di piena crisi economica e finanziaria, di micidiali tagli alla spesa pubblica e, soprattutto, negli anni più bui del Patto di Stabilità, il vincolo normativo e finanziario che impediva ai Comuni di poter utilizzare le proprie risorse per fare investimenti.
Il Comune di Montecchio Emilia, ha ricordato il Sindaco Colli, sfidò apertamente l’irragionevole Patto di Stabilità, di fatto anticipando di alcuni anni l’assunzione degli obiettivi di edilizia scolastica a priorità nazionale: un indirizzo, questo, che sarebbe poi stata assunto dai governi Renzi e Gentiloni.
All’investimento originario di 2,4 milioni di Euro di risorse comunali che, ha ricordato il Sindaco, da progetto iniziale sarebbero stati sufficienti a realizzare solo la metà della struttura attuale, si sono aggiunti i 300.000 Euro che, stanziati nel 2017, hanno consentito ora il completamento degli spazi interni del piano terra con la realizzazione della grande Aula Magna (oltre 200 posti a sedere e di ulteriori nuove aule didattiche.

Va ricordato che, con il primo intervento inaugurato nel giugno 2016, era stato portato a termine il primo stralcio funzionale dei lavori che hanno subito reso disponibili 14 aule didattiche, tutte attrezzate con moderne dotazioni informatiche, che hanno consentito, fin dal settembre successivo, il trasferimento di tutte le classi della Scuola Media montecchiese nella nuova struttura.
La nuova Aula Magna, in particolare, sarà destinata, oltre all’uso propriamente scolastico, anche a due ulteriori importanti funzioni: costituirà di fatto una grande Sala Civica a disposizione della comunità ed è stata progettata e predisposta per poter essere adibita nei prossimi anni a Centro Operativo Distrettuale per la Protezione Civile in caso di gravi emergenze o calamità. Occorre infatti risottolineare come la struttura della nuova scuola dell’obbligo di Montecchio Emilia abbia caratteristiche di massimo grado di sicurezza antisismica, oltre che di efficienza energetica (edificio di Classe A).

Il Sindaco Paolo Colli ha inoltre ricordato come la realizzazione e il completamento del nuovo plesso si scuola dell’obbligo si configuri anche come un importante elemento di progettualità urbanistica essendo collocato all’interno di un’area pedonalizzata e servita da percorsi protetti che, situata al centro della Città di Montecchio Emilia, raggruppa tutti gli ordini scolastici dall’Asilo Nido alla Scuola secondaria inferiore, strutture sportive (Palazzetto dello Sport) e un Centro Sociale per la terza età. Proprio per questo, già dal giugno 2016, l’intera area è stata denominata “Policentro E.S.T.” perché collocata sulla direttrice Est della Città e rappresentando un grande polo di servizi per l’Educazione, lo Sport e il Tempo Libero (E.S.T. appunto).

Durante la cerimonia inaugurale l’artista Omar Galliani ha consegnato alla comunità una propria opera di grandi dimensioni realizzata durante l’anno che lo ha visto protagonista all’interno del progetto culturale “Profeti in Patria” promosso dall’Amministrazione Comunale a partire dal 2015. L’opera “Disegno siamese” è stata scoperta insieme all’artista proprio durante l’inaugurazione e rimarrà collocata in modo permanente all’interno della nuova Aula Magna.
La cerimonia si è poi conclusa con l’esecuzione dell’Inno Nazionale suonato e cantato dagli alunni della scuola media i quali, insieme ai loro professori di musica, hanno realizzato anche diversi altri interventi musicali nel corso dell’intera mattinata.
“Con l’intervento di completamento del nuovo plesso di scuola dell’obbligo – ha chiosato il Sindaco Colli – insieme alla pluralità di interventi sulle strutture scolastiche effettuati e in via di attuazione, l’Amministrazione Comunale di Montecchio Emilia conferma l’indirizzo prioritario di investimento sull’educazione e sul futuro delle nuove generazioni”.

Ultimo aggiornamento: 19/02/18