Stemma del Comune di Montecchio Emilia
Comune di
Montecchio Emilia
 

IMU

Imu 2021 - Imposta Municipale Propria

 

Con la Legge di Bilancio 2020 (L.160/2019) è stata abrogata la TASI e istituita la nuova IMU,  che accorpa in parte la precedente TASI,  semplificando così la gestione dei tributi locali.
La Nuova IMU non presenta novità radicali rispetto alla disciplina precedente:

  • viene confermata l’esenzione dall’IMU dell’abitazione principale (e delle relative pertinenze), ad eccezione di quelle censite nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
  • sono considerate assimilate all’abitazione principale: le abitazioni possedute a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, gli alloggi appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazioni principali dei soci assegnatari e relative pertinenze, l’unico immobile, corredato delle relative pertinenze,  iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate, i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali adibiti ad abitazione principale, la casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli a seguito di provvedimento del giudice ( viene introdotta infatti la figura del genitore affidatario della casa familiare, in sostituzione di quella dell’ex coniuge); 
  •  viene confermata l’esenzione da IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali di cui all'articolo 1 del D.Lgs. 29/03/2004, n. 99, iscritti alla previdenza agricola, comprese le società agricole di cui all'articolo1, comma 3, del medesimo decreto legislativo; 
  •  vengono assoggettati ad IMU i seguenti immobili in precedenza assoggettati a TASI: fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all’art.9, comma 3-bis, del D.L. 30/12/93, n. 557 effettivamente utilizzati per l’esercizio dell’attività agricola e i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita (“beni merce”), fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;  
  • viene confermata la riduzione al 50% della base imponibile IMU per le unità immobiliari concesse in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado (genitore/figlio) che le utilizzino come propria abitazione principale, a condizione che:
  1. il comodante risieda anagraficamente e dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato;
  2.  il comodante non possieda altre abitazioni in Italia ad eccezione della propria abitazione principale (nello stesso Comune di residenza del comodatario e non classificata in A/1, A/8 o A/9);
  3.  il contratto sia registrato (Sono in ogni caso escluse dalla riduzione in questione le - unità immobiliari classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9);
  • viene confermata la riduzione al 75% per gli immobili locati a canone concordato di cui alla Legge 9/12/98, n. 431;
  • nuova riduzione del 50% dell'imposta municipale propria di cui all'articolo 1, commi da 739 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, a partire dall’anno 2021, per i pensionati residenti all'estero per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall'Italia;

 
 
 







Quanto sotto riportato è valido fino al 31/12/2019:

Con Delibera di C.C.  n.67 del 28/12/2018  sono state confermate anche per l'anno 2019 le aliquote IMU vigenti nell'anno di imposta 2017.

Si ricorda che per ottenere l’aliquota IMU agevolata sugli immobili ceduti in locazione a canone concertato ai sensi  della legge n. 431 del 09.12.1998 – art. 2, comma 3 la Dichiarazione non va più presentata tutti gli anni bensì solamente entro il 31 dicembre dell’anno di inizio del contratto di affitto o, comunque, dell’anno in cui si intende iniziare ad applicare l’agevolazione e nei casi di cessazione/recesso.

Con Delibera di C.C. n.11 del 20/03/2018 sono state confermate le norme regolamentari per l'applicazione dell'IMU, già vigenti nell'anno di imposta 2017, a decorrere dal 01.01.2018.

Dal box allegati è possibile visionare e scaricare l'estratto delle delibere citate.




Con Delibera di G.C. n. 91 del 24/09/2014 è stata nominata Funzionario Responsabile della IUC, componenti IMU e TASI, ai sensi dell'art.1 c.692 della Legge n.147 del 27/12/2013, la Dott.ssa Procacci Flavia.

Con Delibera di G.C. n. 62 del 10/08/2020 è stata nominata Funzionario Responsabile dell'Imposta Municipale Propria (IMU) ai sensi dell'art.1 c.778 della Legge n.160 del 27/12/2019 la Dott.ssa Procacci Flavia confermando, altresì, le nomine  già disposte con precedenti atti.


Dal box allegati è possibile visionare e scaricare le Delibere citate. 





PER INFORMAZIONI, MODALITA' DI CALCOLO E DI VERSAMENTO, CLICCARE I PULSANTI SOTTOSTANTI:



Ultimo aggiornamento: 03/09/21