Salta al contenuto

CERTIFICATI ANAGRAFICI - RILASCIO

PREMESSA IMPORTANTE:
A partire dal 1° gennaio 2012 (ai sensi della Legge 12 novembre 2011 n. 183) le pubbliche amministrazioni (Comuni, INPS, Agenzia Entrate, scuole, ecc…) e i privati gestori di pubblici servizi (acqua, gas, luce, ecc…) non possono più né richiedere né accettare certificazioni relative a stati, qualità personali e fatti rilasciate ai cittadini da altre pubbliche amministrazioni.
Questi Enti devono acquisire d’ufficio i dati e le informazioni di interesse oppure richiedere al cittadino di autocertificarle.

Pertanto tutti i certificati vengono rilasciati al cittadino con la seguente indicazione: “Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”.
I modelli di autocertificazione sono disponibili sul sito del Comune: www.comune.montecchio-emilia.re.it

L’ufficiale di anagrafe rilascia, ai sensi del regolamento anagrafico, a chiunque ne faccia richiesta, fatte salve le limitazioni di legge, i certificati relativi alla residenza e allo stato di famiglia, oltre a qualsiasi altra posizione desumibile dagli atti anagrafici.

DAL 15 NOVEMBRE I CERTIFICATI SI SCARICANO COMODAMENTE DA CASA DAL TUO COMPUTER O DAL TUO CELLULARE VAI SUL SITO:

https://www.anagrafenazionale.interno.it/

CLICCA SU “ACCEDI AI SERVIZI AL CITTADINO” in alto a destra

Scegli se entrare identificandoti con SPID o CIE (il pin completo della tua carta di identità elettronica)

Ti si apre la pagina SERVIZI ATTIVI se vuoi un certificato clicca su richiedi un certificato se ti serve una autocertificazione o una visura dei tuoi dati clicca su controlla i tuoi dati anagrafici

Se richiedi un certificato puoi selezionare tra i seguenti certificati:

anagrafico di nascita (cioè i dati che risultano in anagrafe relativi alla tua nascita)

anagrafico di matrimonio (cioè i dati relativi al matrimonio che risultano in anagrafe)

cittadinanza

esistenza in vita

residenza

stato civile

stato di famiglia

stato di famiglia e stato civile

stato di famiglia con rapporti di parentela

Opziona l’uso del certificato per richiederlo in carta libera o no RICORDA che fino al 31.12.2021 e forse anche per il 2022 i certificati saranno esenti dal bollo e totalmente gratuiti.

Scegli se il certificato lo vuoi ricevere per mail e se lo vuoi scaricare, ti farà vedere una anteprima poi puoi ottenere il certificato. Il certificato è rilasciato dal Ministero dell’Interno ma sono i dati della tua anagrafe quindi PUOI FIDARTI.

Puoi chiedere il certificato per te o per i componenti della tua famiglia ti farà scegliere di quale componente vuoi fare il certificato.

E semplice e veloce, non ha costi e ti evita inutili file o tempi di attesa.

Accedere al servizio

Come si fa

A domanda.

Dove rivolgersi

Solo su appuntamento telefonando al 0522861849

Cosa serve

Essere richiedente interessato e avere maggiore età.
Se la richiesta di certificazione è fatta da terza persona, si richiede compilazione del modulo di richiesta e marca da bollo di 16,00 euro (salvo esenzione prevista per legge).

Costi e vincoli

Costi

Tutti i certificati anagrafici sono soggetti all’imposta di bollo (D.P.R. 642/1972) sin dall’origine e ai diritti di segreteria che ammontano ad €. 0.52.
L’esenzione, cioè il rilascio in carta libera, deve rientrare nelle casistiche previste dalla tabella B di detto D.P.R. 642/1972 o da specifiche leggi.
Per il rilascio in carta libera sono previsti diritti di segreteria pari a €. 0.26.

Tempi e scadenze

  • Per i certificati storici: 15 giorni dal ricevimento della domanda.
  • Per i certificati: immediati.

Casi particolari

AUTOCERTIFICAZIONE

Cos'è
E' la dichiarazione, prevista dal Dpr 445/2000, che sostituisce la produzione di certificati nei rapporti con la pubblica amministrazione, con i gestori di servizi pubblici e con i privati che vi consentono. La mancata accettazione di tali dichiarazioni o la richiesta di certificati o di atti di notorietà costituisce, per la pubblica amministrazione, violazione dei doveri d'ufficio.

Cosa si può dichiarare
Si può usare la dichiarazione sostitutiva di certificazione per i seguenti stati, qualità personali e fatti:
a) data e il luogo di nascita;
b) residenza;
c) cittadinanza;
d) godimento dei diritti civili e politici;
e) stato di celibe, coniugato, vedovo o stato libero;
f) stato di famiglia;
g) esistenza in vita;
h) nascita del figlio, decesso del coniuge, dell'ascendente o discendente;
i) iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti da pubbliche amministrazioni;
l) appartenenza a ordini professionali;
m) titolo di studio, esami sostenuti;
n) qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica;
o) situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione dei benefici di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali;
p) assolvimento di specifici obblighi contributivi con l'indicazione dell'ammontare corrisposto;
q) possesso e numero del codice fiscale, della partita IVA e di qualsiasi dato presente nell'archivio dell'anagrafe tributaria;
r) stato di disoccupazione;
s) qualità di pensionato e categoria di pensione;
t) qualità di studente;
u) qualità di legale rappresentante di persone fisiche o giuridiche, di tutore, di curatore e simili;
v) iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo;
z) tutte le situazioni relative all'adempimento degli obblighi militari, ivi comprese quelle attestate nel foglio matricolare dello stato di servizio;
aa) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l'applicazione di misure di sicurezza e di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa;
bb) di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali;
bb-bis) di non essere l'ente destinatario di provvedimenti giudiziari che applicano le sanzioni amministrative di cui al decreto legislativo n. 231 dell'8 giugno 2001;
cc) qualità di vivenza a carico;
dd) tutti i dati a diretta conoscenza dell'interessato contenuti nei registri dello stato civile;
ee) di non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e di non aver presentato domanda di concordato.

N.B.: i dati relativi a cognome, nome, luogo e data di nascita, cittadinanza, stato civile e residenza attestati in documenti di identità o di riconoscimento in corso di validità, possono essere comprovati mediante esibizione dei documenti medesimi.
Certificati che NON possono essere sostituiti da dichiarazione:
- medici;
- sanitari;
- veterinari;
- di origine;
- di conformità CE;
- di marchi;
- di brevetti.

Chi può dichiarare

  • cittadini italiani e dell'Unione europea, persone giuridiche, società di persone, pubbliche amministrazioni, enti, associazioni e comitati aventi sede legale in Italia o in uno dei paesi dell'Unione europea;
  • cittadini di paesi terzi regolarmente soggiornanti in Italia limitatamente ai dati e ai fatti che possono essere attestati dall'amministrazione pubblica, o se previsto da speciali disposizioni di legge e/o da reciproche convenzioni internazionali.

Casi particolari - minori, interdetti, inabilitati

  • MINORI: può dichiarare chi ne esercita la patria potestà o il tutore;
  • INTERDETTI: può dichiarare il tutore;
  • INABILITATI E MINORI EMANCIPATI: può dichiarare l'interessato con l'assistenza del curatore;
  • CHI NON SA O NON PUO' FIRMARE deve rendere la dichiarazione davanti al pubblico ufficiale;
  • CHI SI TROVA IN CONDIZIONI DI TEMPORANEO IMPEDIMENTO per motivi di salute: la dichiarazione può essere resa davanti al pubblico ufficiale dal coniuge o, in sua assenza dai figli o, in mancanza di questi ultimi, da un parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado.

Come si presenta
Si sottoscrive semplicemente la dichiarazione e la si presenta o la si trasmette via posta, fax o e-mail; in quest'ultimo caso è necessaria la firma digitale o pec.
La firma non va autenticata.

Validità
Le dichiarazioni sostitutive hanno la stessa validità temporale degli atti che sostituiscono:

  • per i certificati rilasciati dalle pubbliche amministrazioni attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni è illimitata;
  • per i restanti certificati è di 6 mesi (o più se previsto da leggi o regolamenti).

Ulteriori informazioni

UNITA’ OPERATIVA RESPONSABILE ISTRUTTORIA: I Settore “Affari Generali, Segreteria e Demografici”

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO:
Ufficiale dello stato civile – tel. 0522.861849demografici@comune.montecchio-emilia.re.it

UFFICIO COMPETENTE ALL’ADOZIONE DEL PROVVEDIMENTO FINALE:
Ufficiale dello stato civile – tel. 0522.861849 demografici@comune.montecchio-emilia.re.it

A CHI RIVOLGERSI PER INFORMAZIONI
Solo su appuntamento telefonando al 0522 861849

POTERE SOSTITUTIVO ATTRIBUITO A:
Il Sindaco di Montecchio Emilia

Ultimo aggiornamento

04-02-2022 09:02

Questa pagina ti è stata utile?