La dichiarazione IMU deve essere presentata in caso di variazioni del patrimonio immobiliare rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta

La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta.

Le dichiarazioni già presentate ai fini dell’imposta Comunale per gli immobili (ICI) valgono anche per l'IMU.

E’ confermata la normativa che esenta dall'obbligo dichiarativo le compravendite registrate in atti notarili (art 13, comma 12 ter, del D.L. 201/2011, convertito con la L. 214/2011, convertito con la legge 214/2011).

Si riepilogano le scadenze di presentazione delle dichiarazioni IMU:

  • Variazioni intervenute nell'anno 2018 SCADENZA 31/12/2019
  • Variazioni intervenute nell'anno 2019 SCADENZA 31/12/2020
  • Variazioni intervenute nell’anno 2020 SCADENZA 30/06/2021
  • Variazioni intervenute nell’anno 2021 SCADENZA 30/06/2022

A decorrere dall'anno di imposta 2020 l’articolo 1, comma 769, legge n. 160/2019, stabilisce che le variazioni intervenute sugli immobili, rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta, devono essere dichiarate entro il termine del 30 giugno dell’anno successivo a quello nel quale si sono verificate.

Questa pagina ti è stata utile?